Alexandro Bonanno

alexandro-bonannoNome scrittore: Alexandro Bonanno
Anno di nascita: 1988
Bio: Alexandro Bonanno è nato il primo giorno dell’anno, precisamente dell’anno 1988.
Attualmente vive a Vibo Valentia, ma in passato ha avuto il piacere di abitare anche in grandi città come Roma, Milano e Torino. È responsabile d’ufficio, ha un orario elastico che gli consente di mantenere vivi i suoi hobby: ama la musica, lo sport e viaggiare. La scrittura rappresenta la voglia di raccontare il suo mondo, quello albergato nel profondo dell’anima, dove sono annidate le storie inventate, immaginate o sognate, come la sua prima opera: “Il buio nell’anima”. Al momento, il suo obiettivo è diventare uno scrittore completo e versatile, continuando a sfornare avventure per lasciare che la sua stessa passione sia trasmessa in forma letteraria.
Links: http://www.alexandrobonanno.com
https://www.facebook.com/Alexandro-Bonanno-934469126625685/?fref=ts

INTERVISTA:

– Raccontaci dei tuoi libri…
“Il buio dell’anima è la mia prima opera scritta e anche l’unica che ho pubblicato. Ho scoperto l’amore per la scrittura da pochi anni e dopo aver scritto il primo romanzo ho aspettato che il mondo letterario mi dicesse cosa pensava di me prima di mettermi di nuovo a lavoro. Posso dire che dopo un anno dalla stesura, è arrivata la pubblicazione e dopo un mese esatto le prime recensioni e i primi lettori. In quel momento ho realizzato che ciò di cui scrivevo emozionava non solo me, ma anche tante altre persone che mi hanno dato la carica per continuare questo sogno e spinto dall’entusiasmo in poche settimane ho già concluso il prologo de “il buio dell’anima” che arriverà nelle librerie la prossima primavera/estate.”

– Dove trovi l’ispirazione per una storia?
“La prima è stata frutto di un sogno bellissimo, ma la mia testa sforna fantasie in qualunque momento della giornata e purtroppo molte volte penso ad alta voce e mi ritrovo con i miei amici che mi guardano aggrottati. Dovrei limitarmi solo ascrivere :)”

– Quando hai iniziato a scrivere? Raccontaci la tua storia…
“Come dicevo ho fatto questo sogno stupendo e sai quando si dice: ho sentito la chiamata? Ecco, io mi sono svegliato e sono andato dritto al computer. Non avevo mai scritto e ne ero un divoratore di libri, ma ho messo giù l’intera trama e senza accorgermene avevo scritto una decina di pagine. Vi dico subito che era illeggibile e da quel momento ho sentito il bisogno di nutrirmi di libri per migliorare la mia scrittura, ma dopo qualche mese l’ho riscritto e mi piaceva quello che stavo facendo, così tanto che ho dato tutto me stesso per far si che divenisse realtà e grazie alla 0111edizioni, è successo.”

– Cosa ti ha spinto a scegliere il tuo genere letterario?
“La storia in sé, infatti il mio romanzo è un fantasy, ma non parla di vampiri, lupi mannari o di paesi inventati. Il mio è un romanzo ambientato nel nostro mondo e con persone vere. Una sola ha qualcosa che non va, ma sono così rari gli eventi in cui capitano episodi fantasy che lo considero un romanzo normale.”

– I tuoi generi letterali preferiti…
“Tutti, i libri sono tutti belli, basta che siano ben scritti.”

– Quanti libri/ebook leggi in media l’anno?
“Dopo l’uscita del libro? Zero. Non più tempo per far nulla, stupido io a pensare che la parte più difficile fosse scrivere.”

– La fantasia influenza i tuoi scritti oppure usi un metodo di scrittura razionale?
“Scrivo nella maniera più naturale che possiate immaginare. L’unica cosa che faccio inizialmente e scrivere la trama del romanzo e l’evento principale di ogni capitolo, poi mi lascio solo trascinare dalla mia fantasia.”

bookoria

Bookoria è un sito/progetto fondato dall’associazione Iside Onlus Messina (promozione arte & cultura).