Avventure epiche, scoperte fantascientifiche e incubi orrendi per noi Cercatori!

Stamattina ho aperto la serranda ed ho guardato fuori… La Luna mi ha sorpreso apparendo fra le nubi di un cielo pronto a schiarirsi. Beh, amici Cercatori di Parole, non mi aspettavo la consolante apparizione di quell’occhio benevolo nel pieno del suo fulgore. E così mi sono ritrovata a pensare a quanti scrittori e poeti nei secoli hanno osservato la nostra “compagna di viaggio”, vedendo in essa non una fredda “roccia” su cui non cresce niente, ma un faro di speranza nelle notti più nere… Tutti noi abbiamo bisogno di una guida nel buio, ma che sia la Luna, la Stella Polare o solo una convinzione, a volte possiamo comunque perderci… Bisogna fermarsi, a quel punto, guardarsi dentro, ammettere di non poter procedere da soli. Chiedere aiuto non è da codardi e, a volte, le parole scritte nei libri possono essere un sostegno, come una mano amica che prima respingevamo. E con un tocco sognante, forse un po’ malinconico, iniziamo la nostra rubrica…

Fantasy

“Il Fabbro Nero” di Cristiano Cantelli

La scoperta di se stessi e di un misterioso nemico sembrano essere al centro di questo romanzo fantasy dai toni epici. Tre spade leggendarie, poteri inimmaginabili e un protagonista investito dal fato, ci condurranno in un mondo sconosciuto e fantastico. Intrigante.

Jake vive una vita tranquilla nel piccolo villaggio di Malla, ignaro di molte delle cose che avvengono nel resto del mondo. Presto però dovrà confrontarsi con la realtà e con un nemico misterioso e leggendario intenzionato a soggiogare tutti al suo volere, o almeno è questo quello che tutti credono.

Sarà John, l’amico di suo padre, a guidarlo in un mondo sconosciuto. Lui gli insegnerà a combattere e gli rivelerà l’esistenza di tre spade leggendarie, capaci di dare a chi le maneggia dei poteri impensabili.

 

Fantascienza

“RISONANZA MORTALE: FILE 1-5, volume unico” di Alessandro Falzani

 Importanti scoperte, strane coincidenze che probabilmente tali non sono e due scienziati alle prese con “l’inizio della fine”. Tra intrighi e possibili disastri, questo romanzo di fantascienza sembra avere tutto il necessario per tenere il lettore col fiato sospeso fino all’ultima pagina. Interessante.

Tutto sembra calmo, tutto è apparentemente nella norma, quando d’improvviso…

La dottoressa Candice Colin è una ricercatrice dell’Istituto di Fisica di Parigi ed è l’artefice di un’importante scoperta: il suo team ha ascoltato per la prima volta il così detto “sussurro della terra”.

In quella stessa sera, in cui viene indetta una conferenza presso l’Istituto per rendere noto al mondo intero i particolari dei suoi studi, accade improvvisamente qualcosa d’inaspettato che la mette in allerta; contemporaneamente lo stesso allarme viene registrato in altre parti del globo e in modo particolare in Italia, dove Marco Troise, esperto di eventi sismici, inizia ad indagare su quanto si è verificato.

Le loro domande sembrano senza risposta.

Ciò che sta accadendo non dovrebbe verificarsi in determinati punti del globo.

L’ombra di un intrigo celato al mondo grava su di loro.

Di una sola cosa per adesso sono certi: che potrebbe essere l’inizio della fine.

Horror

“Non devi dormire” di Giacomo Ferraiuolo

Che il sonno possa essere la nera porta verso gli incubi già lo sapevamo, ma questa raccolta si propone di sondarne ogni aspetto per darci i brividi. Quando indagine psicologica e orrore vanno a braccetto. Da scoprire.

Quante forme ha la paura? In questa raccolta ce ne sono undici. La perversione e l’ossessione sono lo sfondo di queste storie macchiate di nero. Protagonisti e lettori si troveranno a percorrere un viaggio attraverso gli angoli oscuri dell’animo umano. Tenteranno di fare luce sull’IO nascosto che tutti celiamo. Pagine marcate dall’inesorabile presenza del male accompagnano la lettura permettendoci di comprendere che l’essere umano non è nient’altro che un semplice ‘involucro malato’. Passioni violente e ossessioni morbose prendono vita tra le pagine. Un’unica regola: Non Devi Dormire.

Tra avventure epiche, scoperte fantascientifiche e incubi orrendi, abbiamo anche oggi concluso la nostra rubrica… Ormai la Luna è tramontata, ma la via per l’immaginazione è sempre aperta…

Alla prossima, Cercatori!

M.S. Bruno