Avventure per tutti i gusti

Cercatori di Parole, ben giunti!

Arrivate a questi lidi nel vostro eterno peregrinare alla ricerca di nuove letture, ed io non ho intenzione di deludervi! Nel mare di romanzi a disposizione, come sempre, cercherò di presentarvi quei libri che mi colpiscono per la trama… sperando che le “promesse” lì fatte vengano mantenute… Ma tanto, dato che ciò che muove voi come me, è la passione per la lettura, con spirito indomito ci accostiamo all’avventura. Quindi al rischio, consapevoli che ogni “viaggio” in un nuovo mondo letterario può rivelarsi peggiore o migliore di quanto ci aspettassimo. E non è anche questo affascinante?

Quindi… basta discorsi! Pronti ad affrontare l’avventura?

Fantasy

“Fracture: Rya Series” di Barbara Bolzan

Passato e presente che si mescolano creando conflitto, verità nascoste e segreti inconfessati per la protagonista che si ritrova in una nuova realtà e nel mezzo di una rivolta… Tra amore, avventura e intrigo, ecco il primo capitolo di una saga romance fantasy.

 All’inizio di tutto, c’è un uomo. C’è sempre un uomo: Nemi. Lui che è il capo di un villaggio in lotta contro l’impero, lui che la salva mentre è ferita sulla riva di un fiume. Rya si risveglia a Mejixana e impara a vivere una nuova realtà, così diversa da quella a cui è abituata. La gente sembra accoglierla con benevolenza, mentre lei nasconde un segreto che potrebbe mettere tutti in grave pericolo, compreso il ribelle che la tratta in maniera sprezzante e non si fida della nuova arrivata. Tra loro c’è una lotta in corso di muti rimproveri e niente è davvero come sembra: la frattura tra presente e passato rischia di confondere i sentimenti della giovane.

La storia di una ragazza che combatte per diventare donna e conquistare il diritto di poter amare in un romanzo che vi terrà incollati alle pagine per il susseguirsi dei colpi di scena con cui l’autrice riesce a pennellare il carattere dei suoi personaggi. Benvenuti nel mondo di Temarin, benvenuti nel cuore di Rya.

Fantascienza

“Il Posto delle Onde” di Lucia Patrizi

Una storia sulla soglia dell’Apocalisse… Una storia di un luogo al confine, che sembra proteggere dai mostri della fine, ma in qualche maniera attirarli. Trama affascinante e misteriosa che può essere interpretata.

Il Posto delle Onde è una linea di confine tra terra e mare.

Una casa sulla scogliera, un frammento disperso nel buio dell’apocalisse.

È un rifugio.

Una bolla di vetro piena d’acqua salata.

Il Posto delle Onde è uno schermo protettivo contro i mostri dell’Oceano e del Deserto.

Lì vivono due donne.

E questa è la loro storia.

“C’è qualcosa nell’acqua”: la leggenda vuole che tutto sia iniziato così.

Horror

“Holy Day Zeta” di Marco Stefano Poletti

Apocalisse zombie in Italia e… psicologia! Ovvero, se l’umanità è divisa tra vivi e non-morti, sei davvero sicuro di poterti fidare di chi, come te, ancora respira? Mentre la lotta per sopravvivere agli zombie si fa più aspra, bisogna sempre ricordarsi che l’essere umano è sempre se stesso, nel bene e purtroppo anche nel male… Interessante.

Non tutte le vacanze sono da sogno. Chiedetelo al povero Max, nella calda Sicilia. Si ritrova nei primi giorni giorni di una pandemia che ha coinvolto anche la famosa penisola a forma di stivale: L’Italia.

Una grave forma di meningite ha ucciso milioni di persone anzi: ha riportato in vita milioni di mostri mangia-carne.

Spaesato e impaurito, Max dovrà lottare non solo contro questi esseri, ma anche contro la popolazione in preda al panico, pronta a uccidere, per non essere uccisa. L’egoismo e la cattiveria è sempre in agguato dentro di noi, basta una piccola scintilla per diventare mostri peggiori di quegli esseri definiti… non-morti.

E tu… in una pandemia globale, che cosa faresti? Rimarresti da solo o andresti in cerca di altri vivi?

Ma ricordati, l’apparenza inganna… non tutte sono brave persone!

Holy Day Zeta è un romanzo pensato per gli appassionati dei non-morti, dove ogni decisione presa ha un motivo ben preciso… sopravvivere!

Nuovi mondi in rivolta, altri ai confini dell’apocalisse e infine le nostre città asserragliate dai non-morti… Wow! Volevate l’avventura? Beh, qui ce n’è per tutti i gusti. Le premesse sono ottime, perciò non resta che auguravi buona lettura.

Alla prossima, Cercatori!

M.S. Bruno