Come vivere le notti insonni

Cari Cercatori,

sapete quel particolare momento della notte in cui ti svegli e non sai il perché? Hai solo smesso di dormire ed ora, nel silenzio sovrano, vuoi riappoggiare la testa sul cuscino e tornare nel mondo dei sogni, ma non ci riesci? Beh, se non vi è mai successo, siete fortunati. In quanto a me, vuoi per il caldo, vuoi per i voleri di qualche entità burlona, le mie notti sono simili al giorno, ma… più calme.  Lontana dallo stress delle cose da fare, posso leggere, scrivere o solo pensare magari… Lasciar vagare la fantasia, cacciando via i pensieri opprimenti… O cercare invece nuove letture da proporvi, perché, come saprete, “la notte porta consiglio”…

Ecco i titoli di oggi:

Fantasy

“Tomato Moth” di Alessandro Girola

Una strega e un rituale antico e oscuro da perpetuare ai danni di una ragazza innocente… Tre avventurieri incaricati di salvarla e, tanta, tanta avventura, mistero e un pizzico di horror… Ecco alcuni degli ingredienti di questo interessante fantasy con l’innegabile pregio di avere insolite ambientazioni italiane.

Una vecchia, imponente villa compare all’improvviso nella quieta campagna mantovana. Nessuno sembra accorgersene, tranne chi è in grado di vedere il cosiddetto Mondo Nascosto.

La proprietaria del maniero è una potente strega, decisa a celebrare il rituale arcano per cui si è preparata tutta la vita. Esso contempla il sacrificio di una giovane ragazza, rapita dagli sgherri della strega Oldisia e intrappolata nella villa, in attesa del giusto allineamento delle stelle.

Tre avventurieri sono stati ingaggiati da un enigmatico e ricco individuo per cercare di liberare l’ostaggio: Sequoia Jones, soldato dell’Ordo Draconis, Everi Kendal, esperta di magia, Vern Achilles, ladro dalle mille risorse.

Tocca a loro inoltrarsi nella villa incantata, piena di pericoli, di trappole e di creature provenienti dai tanti mondi paralleli in cui Rita Oldisia è in grado di viaggiare.

Fantascienza

“L’ascesa dell’inferno” di Roberto Ciccariello

L’umanità è in pericolo, la Terra stessa ne è la causa, ma riusciranno gli scienziati di tutto il mondo a mettersi d’accordo e trovare una soluzione a quello che sembra un epilogo terribile e ineluttabile? Beh, speriamo di sì, anche perché, per come stanno le cose oggi, la trama di questo romanzo di fantascienza sembra proporre uno scenario fin troppo possibile…

Morie di pesci, tornado, alluvioni, migrazioni di uccelli fuori stagione: strani fenomeni si verificano ormai all’ordine del giorno.

Presso l’Università di Baltimora i climatologi Richard Donohue e John Corrigan discutono della situazione. Il primo è convinto che si tratti degli effetti del riscaldamento globale, mente il secondo, notoriamente un cane sciolto nell’ambito accademico, è scettico. Presto i due si troveranno a fare i conti con qualcosa che è ben al di là delle loro ipotesi. La Terra sembra avere i giorni contati.

L’intera comunità scientifica sarà trascinata in un vortice di eventi sempre più catastrofici, rivelazioni, scoperte, menzogne, mentre la verità si delinea sempre più fosca, tra inganni, politica, diffidenza, e le forze inarrestabili della natura che non sembrano poter essere arrestate. Un’altra volta – l’ennesima – il pianeta sta per mettere in scena un’estinzione di massa.

L’ultima speranza è affidata a una corsa contro il tempo che porterà gli scienziati negli angoli più remoti del pianeta, dove dovranno scontrarsi con la natura, con se stessi, tra loro, affinché l’umanità possa sopravvivere.

Horror

“La pelle del re” di Fabio Lastrucci

Sappiamo tutti che Stephen King è il “Re dell’Horror”, ma cosa succederebbe se le creature da lui descritte prendessero vita per tormentarlo? Se le paure che ha instillato nei suoi lettori si riproponessero a lui, minacciando la sua vita? Beh, è ciò che accade in questo racconto. Idea originale che mischia realtà e fantasia, in una sorta di “contrappasso dantesco” (ma anche omaggio) per lo scrittore che da decenni riempie le nostri notti di incubi…

Un mostro si aggira per Bangor e tocca al Re dell’horror scoprire cosa sia la paura.

In una commedia nera che rivisita i più celebri cliché kinghiani troviamo il re dell’orrore protagonista di una partita a scacchi in cui la posta in palio è la sua stessa testa.

L’infernale villain di un suo libro è saltato fuori dalle pagine del romanzo per attuare una vendetta sanguinaria cresciuta all’ombra delle classifiche dei bestseller mondiali. Dietro il naso finto del killer si nasconde l’avversario di una vita, sguinzagliato nella lugubre villa di Stephen King in cerca di soddisfazione e, in un vorticoso inseguimento, cercherà di attuare i propri propositi andando a caccia della gatta-portafortuna Sally.

Basta non si risveglino gli altri “colleghi” che infestano gli incubi dello scrittore, tutti maledettamente somiglianti ai tranquilli abitanti del quartiere residenziale. Come l’infermiera Wilkes del 37 A, o il prete da un occhio solo oppure Cojo, l’enorme cagnaccio affamato di natiche umane e la sua passione insaziabile per i clown…

Arcani rituali, mondi in pericolo, scrittori alle prese con le proprie “creature”… I libri di oggi promettono adrenalinici risvolti per chi, come me, dorme poco la notte, ma anche per coloro che, pigramente stesi sotto un ombrellone, vogliono la brezza di nuove emozioni…

Alla prossima, Cercatori di Parole!

M.S. Bruno