Cristina Rotoloni

Cristina RotoloniNome scrittore: Cristina Rotoloni
Anno di nascita: 1977
Bio: Cristina Rotoloni nasce a Roma il 20 luglio 1977.
Vive tra L’Aquila e Chieti. Si diploma come Maestro D’Arte e in Maturità Artistica all’Istituto Statale d’Arte di L’Aquila. Si laurea con il massimo dei voti in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di L’Aquila.
Ha esposto mostre pittoriche, partecipato all’organizzazione e la scenografia di alcuni spettacoli teatrali, realizzato quadri ad olio e dipinti su vari materiali. Ha realizzato, in collaborazione con Annalisa di Filippo, cappelli per la Perdonanza Celestiniana (AQ). Ha collabora con l’associazione onlus “Il Camaleonte” per corsi di “Arte, immagine e modellismo”.
Ha illustrato le sue favole: “Stellino” e “Tom” e ha illustrato la favola di Antonio Sparatore: “Matilde”.
Nel 2013 è tra i finalisti del concorso “Montesilvano Scrive – Un Racconto di Natale”.
E’ una delle redattrici del Magazine digitale  “Volodeisensi”. Cura una pagina su facebook intitolata “Un Racconto a più Mani”. Ha una pagina su youtube dedicata alla video-rubrica: “Oggi parliamo di…”
Nel 2015 è Vicepresidente dell’associazione Tertulia’s.
Critica letteraria, valuta, seleziona e segue manoscritti di autori emergenti.
Nel 2016 è tra i finalisti del concorso indetto dalla casa editrice Il Viandante: “La notte dei libri”.
Ha pubblicato, come libro d’esordio, la raccolta di racconti “Frammenti di Vita”. Il libro è stato presentato nel 2012 a Capitignano (AQ) con il patrocinio della Provincia di L’Aquila e dei comuni di Capitignao e Montereale. Nello stesso anno è stato presentato a Ville di Fano (AQ). Nel 2013 è stato inserito nel calendario invernale e presentato a Tollo (CH). Nello stesso anno è stato presentato a Canosa Sannita (CH) e a Cepagatti (PE). L’autrice è stata intervistata su Rosa Tv nella Rubrica leggiamo insieme e il libro recensito su Onda TV. Giovanni Garufi Bozza lo ha presentato su Radio Vortice nella rubrica “Crisalide” e Tony Esposito su Radio Napoli Emme da Bruxelles nella rubrica “Musica e parole”. Nel 2014 l’associazione “we Love Cepagatti” (PE) ha invitato l’autrice a presentare il suo libro durante l’evento di beneficenza dedicato alla raccolta fondi per L’Aquila. Grazie a Rosanna Lanzillotti e alla sua libreria “Farfalla”, “Frammenti di Vita” è approdato anche in Germania dove viene utilizzato come libdo di testo nei corsi di Italiano.
Il primo romanzo di Cristina dal titolo “Tatuaggio” è stato pubblicato nel 2014. E’ stato presentato a Ville di Fano e Capitignano (AQ) nella stessa estate. A dicembre è stato presentato a Tollo (CH). Ha raggiunto il Madagascar e sarà presente alla fiera di febbraio 2016 a Monaco di Baviera.
Il romanzo giallo/noir dal titolo “Ilenia e la notte” è stato pubblicato ad agosto 2016 e presentato in anteprima, nello stesso periodo,  a Ville di Fano (AQ). A novembre 2016 è stato presentato nella libreria Mondadori-Maccarrone di L’Aquila e l’autrice è stata intervistata su TV6 e Telesirio.
Links: https://www.amazon.it/s/ref=dp_byline_sr_ebooks_1?ie=UTF8&field-author=Cristina+Rotoloni&search-alias=digital-text&text=Cristina+Rotoloni&sort=relevancerank
http://cristinarotoloni.oneminutesite.it/index.html
http://cristina-rotoloni.webnode.it/

INTERVISTA:

– Raccontaci dei tuoi libri…
“”Frammenti di vita” è una raccolta di racconti. Storie di vita che ho conosciuto e  interpretato.
“Tatuaggio” è un romanzo. Parla di un rapimento e di un pericoloso assassino.  Potrei riassumerlo con le parole della protagonista: “Mi chiamo Maliba, Maliba Scarniti e cinque giorni fa sono stata rapita da un uomo con il volto coperto e un tatuaggio sul collo. Ho paura, però mi sto innamorando di lui!”
“Ilenia e la notte” è un giallo/noir. E’ la storia di una ragazza che ha perso i rapporti con la sua famiglia perché gli incubi che la tormentano le impediscono una vita normale. Nel tentativo di ritrovare il rapporto con sua sorella rischierà la vita di entrambe.”

– Dove trovi l’ispirazione per una storia?
“Nella vita. Ogni giorno quello che mi circonda mi dà spunto per i miei libri.”

– Quando hai iniziato a scrivere? Raccontaci la tua storia…
“Non ricordo l’età, ero molto piccola, il periodo delle elementari. Mi facevano i complimenti, ma ero una frana in grammatica ed ero troppo prolissa.”

– Cosa ti ha spinto a scegliere il tuo genere letterario?
“In realtà non ho un genere letterario. Seguo l’istinto e l’ispirazione del momento.”

– I tuoi generi letterali preferiti…
“Romanzi, gialli e fantasy.”

– Quanti libri/ebook leggi in media l’anno?
“Moltissimi. la media è difficile, ma calcolando circa 3 al mese sono sui 36.”

– La fantasia influenza i tuoi scritti oppure usi un metodo di scrittura razionale?
“La fantasia da vita al tutto, poi con la rilettura razionalizzo la narrazione cercando di creare una logicità tra la storia, i tempi e gli eventi.”

bookoria

Bookoria è un sito/progetto fondato dall’associazione Iside Onlus Messina (promozione arte & cultura).