Elena Covani

05323070-9c18-4970-ac6b-d38d3353a4b5Nome scrittore: Elena Covani
Anno di nascita: 1978
Bio: Nata e cresciuta in Versilia, ha da sempre una passione smodata per la lettura, in particolar modo per il fantasy, ma in realtà sarebbe capace, in mancanza d’altro, di leggere anche i bugiardini dei medicinali. Si divide tra il lavoro, la famiglia e l’altra passione della sua vita, la ginnastica ritmica.
Links: https://www.facebook.com/Notturni-di-Elena-Covani-498655090219435/?fref=ts&locale=it_IT

INTERVISTA:

– Raccontaci dei tuoi libri…
“In primcipio fu “Notturni”… Diciamo che è stato un esperimento letterario che sto rivalutando e perfezionando, è quindi in continua fase evolutiva. È un Urban Fantasy ambientato in una città che reputo casa mia, cioè Valencia, in Spagna. Una nuova razza, i Notturni, difendono gli esseri umani dai Daemones e dal virus che loro trasmettono. Il protagonista è José, un soldato, che una sera incontra una ragazza contagiata che però sembra resistere al virus dei Daemones. Sarà la sua tenacia a dimostrare che il mondo che lui ha sempre conosciuto non è fatto soltanto di buoni e cattivi, e che esiste un’alternativa alla sua vita fatta di continue battaglie.
Poi un giorno venne “una canzone all’improvviso”, così quasi per gioco. È una commedia romantica ambientata in Versilia, dove una ragazza di nome Cassandra si trova a dover fare i conti con la sua vita e con la sua concezione dell’amore e dell’amicizia. Una serie di fortunate coincidenze e improbabili situazioni la aiuteranno a rivedere la sua visione della vita e dei sentimenti”

– Dove trovi l’ispirazione per una storia?
“Da tutto quello che mi circonda, dalle situazioni in cui mi trovo, dalle emozioni che mi suscita il mio vissuto quotidiano”

– Quando hai iniziato a scrivere? Raccontaci la tua storia…
“Ho iniziato a scrivere a quattro anni e mezzo. da quando ho imparato a tenere una penna in mano non ho più potuto fare a meno di mettere su carta tutto quello che mi passava per la testa”

– Cosa ti ha spinto a scegliere il tuo genere letterario?
“Come in tutte le cose, il primo amore non si scorda mai: ho letto “La storia infinita” quando avevo sei anni, e da quel momento il genere fantastico è entrato nella mia vita, e non ne è più uscito. In ogni modo amo la lettura in ogni sua forma, anche degli altri generi letterari”

– Quanti libri/ebook leggi in media l’anno?
“Purtroppo non sono mai quanti vorrei… in media venticinque, trenta di libri l’anno”

bookoria

Bookoria è un sito/progetto fondato dall’associazione Iside Onlus Messina (promozione arte & cultura).