Esplorando miti, pianeti e ignoti misteri…

Carissimi Cercatori di Parole,

è bello staccarsi dalle varie occupazioni per potersi regalare il piacere di un buon libro… Cercare una pausa nel tram tram quotidiano, dagli impegni, a volte incalzanti, che non ci permettono un attimo di riflessione. Così, eccomi qui! Sempre puntuale col nostro appuntamento. Ma andiamo subito a “esplorare” le trame che mi hanno colpito questa settimana…

Fantasy

41yfgn9-vvl“La Chiave di Poseidone” di Thalia Mars

Primo volume della saga “L’esercito degli dei”, questo fantasy sembra voler unire modernità (come mostra la copertina) e antichi miti greci per regalarci nuovi intrecci. Una ragazza da proteggere e un duro guerriero, uniti dal fato, non dovranno affrontare solo pericoli esterni, ma anche gli sconvolgimenti del passato e dello stare insieme…

Damian è il Principe dei guerrieri, capo dell’esercito degli Dei dell’Olimpo. È un assassino gelido e implacabile, abituato ad eseguire gli ordini senza porsi troppe domande.

Ma la sua vita è destinata a cambiare completamente, quando gli viene affidata lei.

Sofia è una ragazza intelligente, curiosa, che non conosce niente del suo mondo. Lei è la Chiave di Poseidone, l’unica che può aprire la gabbia dei Titani e permettere ad Ade di riconquistare i Regni del Cielo e del Mare.

Damian non immagina neppure quanto sarà difficile proteggerla: come un uragano, Sofia sconvolgerà la sua intera esistenza, costringendolo a fare i conti con quel passato che lo tormenta ormai da dieci anni.

Fantascienza

51jp3w7yyl“Oltre il pianeta del vento” di Paolo Aresi

Viaggiando da pianeta in pianeta scoprendo misteri nascosti, frammenti di una realtà più grande, l’equipaggio della Leonardo da Vinci avrà il suo da fare. Ma le meraviglie promettono di ripagare gli esploratori e anche il lettore che dalla trama di questo romanzo di fantascienza può assaporare il fascino dell’avventura e, forse, anche di un “messaggio” tra filosofia e leggenda…

Da Marte alle stelle: è questa la missione dell’astronave Leonardo da Vinci. Pianeta dopo pianeta, meraviglie e misteri si compongono fino a svelare una realtà superiore: dal mondo desolato sul quale venti violentissimi hanno modellato le rocce in guglie e pinnacoli da incubo, al pianeta Acqua dove vengono ritrovati dei manufatti che sembrano volere spingere gli esploratori a continuare il cammino indirizzandoli verso altri corpi celesti, ad Ambra, pianeta sulla cui superficie si erge una sconcertante costruzione: una ciclopica scalinata di marmo larga settecento metri, lunga tredici chilometri e alta nove. Un invito all’ascensione che, tuttavia, a causa di campi di forza messi a protezione dell’edificio, non può essere intrapresa che a piedi.

Horror

51r7zbvkurl“Imperial” di Alessandro Girola

Un automobilista annoiato che si ritrova ad assistere a qualcosa di impossibile, innaturale, forse diabolico… Ecco il punto focale di questo Horror che ci presenta una versione forse ancora più terribile dell’auto assassina e dei miti moderni per prometterci un viaggio “senza ritorno” nell’ignoto… Che dire altro? Il brivido e la paura sembrano impregnare questo scritto…

Jacopo è uno dei tanti automobilisti che ogni giorno percorrono le strade italiane, per recarsi a un lavoro noioso e insoddisfacente. Le sue sono giornate indistinguibili, monotone, idealmente collegate da anonime lingue d’asfalto, dal paesaggio è piatto e immutabile.

Ma una notte accade qualcosa di diverso.

Jacopo incrocia una strana berlina gialla il cui abitacolo è pervaso da un inquietante vapore rosso, che avvolge anche il misterioso guidatore.

L’auto accosta accanto al falò dove si riscalda una prostituta. Dai finestrini della berlina si estroflette qualcosa che in natura non può esistere, e per la povera ragazza non c’è più nulla da fare: viene catturata e inghiottita dalla macchina gialla.

Per Jacopo, unico testimone dell’accaduto, è l’inizio dell’incubo.

Tra antichi miti, moderne leggende metropolitane e rituali occulti che s’intrecciano con la cronaca nera, “Imperial” offre un viaggio di sola andata nell’ignoto.

Miti, leggende antiche e nuove, segni di un passato che non è davvero passato ma che ha lasciato traccia anche nella mente degli autori moderni, ecco cosa accomuna i titoli di oggi! Che siano misteri celati fra i miti metropolitani o rivisitazioni di quelli greci, o anche la fondazione di nuove leggende da ricercare tra gli astri, l’unica cosa sicura è che le scelte di oggi sapranno regalare emozioni. Intanto la mia lista delle future letture aumenta di giorno in giorno… E la vostra?

Alla prossima settimana, Cercatori!

M.S.Bruno