Leggere, panacea di ogni male!

Carissimi Cercatori,

il caldo è arrivato, almeno qui, nell’assolata Messina. Non volevo crederci, volevo ancora avvinghiarmi alla primavera, alla frescura di una stagione sempre più corta, ma che mantiene le promesse, che sa essere bizzosa e folle nella stessa maniera in cui può essere rassicurante e benigna… Insomma, io amo la primavera. Gli estremi dell’inverno e dell’estate mi innervosiscono, mentre il malinconico autunno mi fa sospirare senza un perché… Ma il caldo è giunto. L’estate è arrivata nel bene e nel male… Quindi, mi “consolo” leggendo, panacea di ogni mio male! 😀

Ed eccovi le segnalazioni di oggi…

Fantasy

 “TRA OCEANO E CIELO La Saga” di Sara Schiffini

Le promesse per seguire le vicende affascinanti di un mondo fantasy, magico e intrigante, ci sono tutte, come il piacere di avere in un unico volume un’intera saga. Quindi, non resta altro che scoprire in quali mirabolanti avventure noi lettori “verremo catapultati”…

Un’unica raccolta che comprende i tre libri della saga “Le Catene del Mare”, “L’anello del Potere”, “La Camelia Rossa”, per vivere migliaia di emozioni tra scontri con gli Dei, guerre tra i regni, discese agli Inferi e ascese alle dimore divine dove avventura, magia, amori e intrighi non mancano mai, così come i colpi di scena. Un’esperienza di lettura intensa che catapulterà il lettore nel mondo di Ahvalos e Grandorr, regalandogli svariate emozioni.

Fantascienza

“Apocalypse London” di Serena Baldoni

Cosa è successo ad Astra? Che ne è stato della sua famiglia? Ecco le domande di chi legge la trama di questo romanzo di fantascienza e “vive” con la protagonista un attimo tremendo in cui si rende conto che il mondo non sarà più lo stesso… Primo libro di una trilogia, ecco l’Apocalisse che investe Londra e che ha sembianze zombie… Interessante e promettente nelle possibili variazioni al tema.

Il soffitto sul quale apro gli occhi è stranamente ingrigito dal fumo, il suo interno oltre la lampada al neon appare annerito, con un intenso odore di bruciato che risale le mie narici.

Non mi risveglio da un incubo, nessun ricordo di sogni agghiaccianti nella notte appena attraversata, non ho perso l’orientamento, né la memoria, so perfettamente chi sono e dove mi trovo.

Sono ancora io, Astra Bernigton, questa è ancora la mia stanza e fuori dalla vetrata persiste il cielo di Londra, direttamente sulla ruota panoramica.

Ma cos’è successo veramente? Non posso concedermi il lusso di ipotizzare nessuna delle risposte più plausibili, irrompo nella camera di mia madre quasi preparata al fatto di ritrovarla morta, stretta a Modesty per difenderla, ma lo scenario che scovo è persino peggiore delle mie aspettative. La camera è vuota, il letto disfatto, le pareti bianche completamente bruciate, le vetrate della finestra distrutte.

Horror

“La casa diroccata” di Roberto Graniglia

Una ragazza e suo padre alle prese con gli orrori celati in un’apparente, tranquilla casetta isolata… Ma sono mostri reali o sono paranoie della mente? E cosa è più terribile? È ciò che il lettore scoprirà in questo romanzo che vuol discendere nelle inquietanti pieghe dell’imprevedibile confine che a volte confonde il reale dall’irreale… Da brivido.

Ci sono storie macabre che si perdono nella notte dei tempi, leggende antiche che si mischiano al folclore come quella degli Incubi oppure quella che si lega al significato più profondo della parola Nightmare.

In mezzo a queste, c’è la credenza tutta italiana che si riferisce all’esistenza dei Laùri, strani e dispettosi folletti che la notte disturbano il sonno dei malcapitati.

Da questo presupposto si sviluppa la storia di Clara, un’adolescente come tante che decide di andare a trovare per qualche giorno il padre Enzo che – dopo la separazione dalla moglie – vive da diversi mesi nella sua nuova casa sperduta tra i monti della Basilicata.

La ragazza ne approfitterà per rinsaldare il rapporto con l’uomo che non vede da tempo e che ultimamente sente troppo distante. Durante le notti passate in quella strana casa, succederà qualcosa che sconvolgerà la loro esistenza e minerà dapprima la razionalità della ragazza e poi anche quella di suo padre. Gli incubi si mischieranno con la realtà e i due affronteranno insieme il loro destino, uniti come forse non erano mai stati.

Cosa si nasconde davvero nella vecchia casa diroccata in mezzo al bosco? I tremendi sogni di Clara sono davvero solo nella sua testa?

Lo scoprirete passo dopo passo durante la lettura di questo inquietante e tagliente racconto, mentre verrete catapultati nei meandri oscuri della mente umana, dove la fantasia si mischia spesso con l’orrenda realtà e dove le persone non sono mai quello che sembrano.

L’estate promette pure di essere calda, ma l’avventura, l’emozione e l’azione sapranno distrarci dalla calura. E tra mondi misteriosi e magici, apocalissi zombie e malefiche case nel bosco, direi che avremo proprio da “distrarci”… Quindi, bando ai convenevoli e… buona lettura! Mi immergerò anch’io fra le pagine di un buon libro!

Alla prossima, Cercatori di Parole!

M.S.Bruno