Noi, Cercatori di Parole!

Anime erranti,

navigatori di nuovi mondi

oltrepassate portali

di caleidoscopiche iridescenze.

Seguendo il flauto di Pan,

brindate con calici di idromele

a quando viaggerete verso Titano…

La vostra mente si espande

nei racconti e nelle canzoni

dei bardi,

mentre il cuore galoppa

nella danza

dei libri e degli e-book.

Non siete ladri,

ma custodi solerti,

siete Cercatori di Parole

che bramano l’elegante brezza

 di fantastici universi…

(M.S. Bruno, raccolta “Ombre nel Vento)

Ecco in semplici versi ciò che per me è un “Cercatore di Parole”, ma andiamo oltre… Queste le scelte letterarie di oggi… 😉

Fantasy

“L’ultima adunanza: La saga del principe guerriero” di Fabio Sorrentino

Eroiche gesta, principi coraggiosi e battaglie, inseguimenti, profezie… che altro si può desiderare da un fantasy epico? Direi nulla! Già la trama basta per sentire l’eco dei corni da battaglia e sentire l’odore di polverose mappe… Interessante.

Dopo l’insidiosa traversata fra le creste del Grande Ondoso per seppellire le ceneri della sua sposa nell’antica patria di Wilusa, Hhelenoi, guerriero e indovino, riprende la rotta di casa per ritornare al regno di Bouthroton. L’eco della profezia che minaccia la vita e il futuro regno di suo figlio Kiestrenu gli rimbomba nella mente come il suono di tamburi da battaglia. La stessa che si troverà ad affrontare durante il lungo viaggio alla volta dell’Epiro contro il potente Marsyas, signore dell’isola di Alasiya e distruttore di Habesa, patria della bella Harete – la giovane principessa che Hhelenoi ha strappato dalle grinfie dei pirati Peleset.

Tra feroci scontri navali, durissime mischie campali e duelli all’ultimo sangue, l’indomito superstite della Città d’Oro spingerà oltre ogni limite il suo coraggio e il suo valore di combattente, scoprendo nelle terre degli Ahhiyawa l’ombra di una nuova, inarrestabile minaccia proveniente dalle fredde lande del Nord e notizie che lo spronano a perseguire il suo unico obbiettivo: scovare Diomedes, il nemico giurato di Wilusa, per sconfiggerlo definitivamente e recuperare così il sacro Palladyu, il talismano più potente del mondo

Fantascienza

“I lettori di pensieri” di Dima Zales

Cosa accadrebbe se fossimo capaci di “fermare” la realtà, un attimo dello scorrere del tempo? Se le nostre fortune fossero frutto di un “dono” che noi crediamo unico, ma così non è? Beh, ecco il preludio per un romanzo di fantascienza intrigante e insolito.

Tutti pensano che io sia un genio.

Si sbagliano.

Certo, mi sono laureato ad Harvard a diciotto anni e ora guadagno cifre folli con delle speculazioni finanziarie, ma questo non dipende dal fatto che io sia incredibilmente intelligente o un gran lavoratore.

È perché baro.

Vedete, ho un’abilità unica. Posso uscire dal tempo, entrare nella mia personale versione della realtà, il luogo che io chiamo “la Quiete”, dove posso esplorare ciò che mi circonda mentre il resto del mondo rimane immobile.

Pensavo di essere l’unico a poterlo fare, almeno fino a quando non ho incontrato lei.

Il mio nome è Darren e questa è la storia di come ho capito di essere un Lettore.

Horror

“Ariel” di Alessandro Girola 

Una gita in bici per schiarirsi le idee e riprendere le forze per nuovi progetti sembra una bellissima prospettiva, ma… non se incontri una strana famiglia che vive all’ombra di un’entità oscura e sinistra… Quali orrori scoprirà il nostro protagonista? Brividi nelle periferie isolate, dove la natura e il silenzio celano l’impensato…

Parco del Ticino.

Yuri non ha più un lavoro, né una moglie, e ha appena seppellito il suo fedele cane, Spot.

Prima di cercare di costruirsi un futuro, magari lontano dall’Italia, ha deciso di concedersi un’escursione in mountain bike lungo uno dei percorsi più difficili del parco naturale, luogo che frequentava da bambino, insieme ai nonni.

Ma in tutti quegli anni molte cose sono cambiate.

Le campagne sono diventate mete di cicloturismo e di trekking. Il progresso bussa alle porte di una realtà semplice e primordiale, fatta di boschi, di torrenti e di lavoro nei campi.

Eppure anche lì, a due passi dal mondo moderno, c’è qualcosa di antico e di alieno che ha intrecciato il suo destino con quello di una famiglia di borghigiani che vive nella zona.

Yuri non lo sa, ma il percorso che ha scelto lo porterà a scoprire gli orrori che avvengono nella minuscola frazione chiamata Cascina degli Alemanni…

Eroici condottieri, intriganti lettori della mente, uomini comuni alle prese con esseri sconosciuti… anche oggi spero di non avervi deluso con le mie scelte! Di certo, non c’è da annoiarsi.

Alla prossima, Cercatori di Parole!

M.S. Bruno