Nutritevi di fantasia!

Eccoci ancora qui, Cercatori di Parole,

di nuovo in cerca di interessanti letture, di racconti entusiasmanti, di storie coinvolgenti… Per noi leggere è normale come respirare, ma non per tutti è così. Molti non leggono, è una realtà. Ma perché, c’è da chiedersi… Beh, le risposte sono le più svariate, dalle veritiere alle scuse più palesi. C’è chi non ha realmente tempo a causa del lavoro per dedicarsi ad un buon libro, c’è chi invece usa la scusa della mancanza di tempo perché preferisce fare altro o crede sia “noioso”… C’è chi trova i libri troppo costosi (anche gli ebook??? E comunque, si possono comprare libri usati praticamente nuovi a prezzi stracciati) e chi ha problemi di salute per poter leggere. Non entro in merito al problema, che sia culturale, sociale o entrambi, ma so che, a parte le motivazioni già citate – le più comini – mi è capitato di sentire bizzarre spiegazioni, convinzioni assurde e luoghi comuni imbarazzanti sul perché non si legge… XD

Ma per fortuna tutto ciò non riguarda noi Cercatori di Parole! Quindi, iniziamo…

Fantasy

“Beyond The Time: Oltre il tempo” di Flavia Lucioli

Tra fantasy e fantascienza, ecco il primo capitolo di una saga che narra di un amore, appunto, “oltre il tempo”, della storia di una giovane che scopre le proprie origini e, con esse, il proprio destino. Passato e futuro sono un‘unica cosa per una “viaggiatrice” come lei che scoprirà l’ineluttabilità di una passione senza confini… Romantico e promettente.

“Il mondo perfetto di Geneviève Whitmore sprofonda con lei nelle acque gelide di Vancouver quando la notte del suo diciassettesimo compleanno un terribile incidente la strapperà per sempre alla sua vita.

Senza capire come, la giovane si trova ad affondare sul fondo della baia di False Creek; incapace di muoversi e di reagire all’inevitabile, proprio quando ormai sta per arrendersi all’oblio, due occhi freddi come ghiaccio tagliano il liquido scuro ed una calda voce sussurra direttamente nella sua testa il suo nome strappandola al gelido abbraccio della morte. Da quel momento niente sarà più lo stesso perché Ginni si troverà a dover dire addio a tutto ciò che conosce, ai suoi affetti più cari, e soprattutto al suo primo grande amore: Logan Waiss, il ragazzo di cui è follemente innamorata da oltre tre anni. Quello che però Geneviève ancora non può immaginare è che solo andando indietro nel suo passato potrà davvero andare incontro al suo futuro, perché dopo tutto la sua vita è sempre stata una serie di enigmi irrisolti, segreti mai svelati e punti oscuri su cui ora sarà costretta, suo malgrado, a fare luce. Perché Geneviève non è una ragazza come le altre, lei è una Viaggiatrice, una discendente di Razza Pura dei primi coloni venuti 6000 anni fa da una stella gemella a colonizzare il nostro pianeta, e soprattutto l’ultima Erede di Sangue Puro ancora in vita. Per questo il Gran Consiglio le dà la caccia, per questo quella notte quell’uomo dagli occhi di ghiaccio era sulle sue tracce. Li chiamano Cacciatori, e possono Viaggiare nel tempo ed uno di loro ora sta cercando proprio lei.

Noah Lefevre, il Lughiano dallo sguardo ammaliatore ed il cuore duro come pietra…almeno fino a quando Ginni e Noah si incontreranno di nuovo sulla terra ferma ed il Tempo smetterà di girare lasciando che il loro destino prederà una piega inaspettata. Perché quando un Cacciatore trova la sua Yamala* non c’è potere al mondo in grado di poterli separare.

Un amore potente e pericoloso, capace di sfidare le regole umane del tempo e dello spazio; una passione che non può essere fermata, perché Ginni e Noah sono destinati a stare insieme, nonostante tutto, per sempre, OLTRE IL TEMPO.

*dal sanscrito Anima Gemella

Fantascienza

“La terapia dell’avversario” di Emiliano Maramonte

Cosa fareste se vi vegliaste senza memoria con la sensazione che tutto intorno a voi sia alieno, in qualche mondo “sbagliato”? Beh, credo che personalmente mi farei prendere dal panico, ma il nostro protagonista non sembra il tipo… Il suo viaggio per scoprire chi è in realtà, promette di portare noi lettori in un universo di mistero e azione… Thriller e fantascienza, il duo perfetto…

Dopo una violenta aggressione per mano di spietati criminali, Zeno si risveglia senza memoria su una spiaggia deserta rischiarata da un perenne crepuscolo. Alla disperata ricerca di risposte, vagherà in un mondo alieno segnato da morte e distruzione finché non incontrerà Alissia, l’unica persona in grado di aiutarlo a uscire dall’incubo della “terapia” di un misterioso e inafferrabile avversario. Tra inseguimenti, inganni e false verità, Zeno dovrà cercare la strada per giungere a Ultima, la città dove tutto ha avuto inizio e dove tutto finirà con un incredibile, sconvolgente finale. Mistero, azione, thriller, fantascienza, … questo e altro ancora nel nuovo romanzo di Emiliano Maramonte.

Horror

“Cronache infernali” di Alexia Bianchini

Cosa succede negli inferi? Quali verità si celano ai nostri occhi? E c’è realmente un confine così netto tra la Terra e gli Inferi? Ecco un libro misterioso, sinistro, che nella sua trama insinua più domande piuttosto che offrire risposte… Una storia che parla di Bene e Male e… quanto l’uno influenzi l’altro…

Vi è un mondo celato ai nostri occhi, fatto di spiriti e anime erranti. Non è del Regno dei Cieli che stiamo parlando, ma dell’antro in cui demoni e peccatori dimorano dalla notte dei tempi. Siamo certi che solo i corrotti ne siano designati? E quale sorte spetta a coloro che finiscono fra le fiamme dell’Inferno?

Demoni, principi maledetti, cacciatori. Tradimenti e passioni si intrecciano fra le pagine di questa storia, tra Terra e Inferi. Nel Bene c’è sempre un po’ di Male, e nel Male è possibile trovare un po’ di Bene?

A voi l’ardua sentenza.

Che ne pensate? Bei titoli, vero? 😉 Promettenti, soprattutto! Per noi appassionati lettori, questi romanzi si aggiungono alla perenne lista di letture da finire che ognuno di noi ha. Per chi è un “neofita”, spero di aver consigliato dei libri in grado di spingerli a leggere sempre di più… Ma, a parte chi non legge perché non ne conosce le gioie, c’è un’altra categoria che preferisce non aprire libro, una categoria “oscura” che spero vanti pochi, anzi pochissimi membri… Chi vuol scrivere per mestiere e non legge… Come fanno e, soprattutto, com’è possibile??? O_O “Non ho bisogno di leggere… tanto scrivo!” o “Ah, io non leggo perché non voglio rovinare il mio stile letterario.” o anche “Quando quegli scrittori leggeranno i miei scritti, io leggerò i loro” …Potrei scrivere intere tesi per sconfessare ognuna di queste affermazioni assurde, ma vi tedierei e… non voglio farvi passare la voglia di leggere! >_ < Vi dirò solo che uno scrittore che non legge è come un cuoco che non conosce ricette, come un archeologo che vuole scoprire nuovi siti dal salotto di casa sua guardando in tv Alberto Angela, come un esploratore che ambisce a nuove terre senza sapere se la terra sia tonda o piatta… Insomma, vi fidereste di un aereo senza ali? Di un elicottero senza pale? Di un sottomarino privo di paratie stagne? …Ecco com’è la mente di uno scrittore che non legge… Procederà a balzi, avanzerà un po’, ma non andrà molto lontano… E non vale solo per gli scrittori: nutritevi di fantasia!

Alla prossima, Cercatori!

M.S. Bruno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*