Parole nel vento

C’è silenzio. Un silenzio strano, ovattato. È l’attesa, l’attimo di tregua prima del borbottio del vento. Prima che le serrande tremino, prima che il respiro del mondo sbuffi la sua impazienza… Resto ad ascoltare. In questo momento, è un amico il vento, la sua voce non è assillante, non sibila per le strade la sua rabbia. Si limita a far sapere che c’è, spezza il silenzio, accompagna e culla i miei pensieri… Così, le parole corrono veloci. Scrivere, leggere… sembra tutto più facile.

Ecco ciò che vi propongo oggi, Cercatori di Parole…

Fantasy

“La Rivolta dei Repidd: I Quattro Reggenti” di Federico Negri

Prigionieri esiliati, un potere tramandato e… Francesca, una ragazza normale, che si ritroverà proiettata in avventure incredibili, a far fronte ad un nemico antico e temibile. Un Urban Fantasy dai toni anche epici e sicuramente avventurosi. Interessante.

Quattro reggenti sono stati esiliati in un universo violento e primordiale, puniti per la loro ribellione. Dopo millenni di sofferenze hanno trovato il modo di imprigionare le loro forze in quattro anelli, che permettono loro di spostarsi a piacimento su un pianeta azzurro, più gentile, accogliente e pieno di vita. Il nostro mondo.

Hanno tramandato il loro potere di generazione in generazione, custodendo il segreto fino ai giorni nostri, ma un astuto sotterfugio da parte di uno di loro ha portato un cambiamento nei loro equilibri.

Francesca è una ragazza di diciassette anni e passa le giornate tra la scuola, la sorellina, gli amici e i problemi di quell’età, finché un giorno si imbatte nella signora Valli, una barbona che bazzica il suo quartiere. Sembrerebbe un incontro come tanti altri ma la donna in punto di morte consegna a Francesca un misterioso anello. Da quel momento la sua vita prende una piega inaspettata, un cosmo di meraviglie le si spalanca dinanzi agli occhi ma un antico nemico si è risvegliato e vuole ad ogni costo impadronirsi del suo fragile, nuovo regno.

Fantascienza

“La cacciatrice di stelle” di Tania Paxia

Giungere tra le stelle grazie alla propria “entità paranormale”? E’ ciò che farà Amuna, ragazza in coma, ma con una gran voglia di vivere. Ed è questo suo desiderio a richiamare Jeremiah, dotato di particolari poteri… Tra fantasy e fantascienza, favola e metafora, un libro inconsueto che promette di sorprendere.

Amuna Fiend non è la classica sedicenne spensierata. E’ una ragazza in coma, costretta in uno stato vegetativo a seguito di un aneurisma cerebrale. Il suo corpo è disteso immobile in un letto di ospedale, ma non la sua ‘entità paranormale’ che, al contrario, è aggrappata alla vita con tutta se stessa.

Cercherà di fare l’impossibile per ritornare dal suo incredibile viaggio, grazie al sostegno di Jeremiah Martins, un ragazzo con i poteri di “Stella Cadente” che per caso capta il suo desiderio, mentre sorvola la città di Sacramento, in California.

Jeremiah la conduce su Blendende, la Stella che da un po’ di tempo considera casa sua. Il destino ha in serbo molte sorprese…per entrambi.

Horror

“Il pupazzo di Dylan” di Roberto Graniglia

C’è chi guarda con estrema diffidenza pupazzi e bambole per paura che quelle marmoree faccine possano celare intenti diabolici… E chi leggerà questo romanzo potrebbe ritrovarsi a odiare quei giocattoli per sempre! Cosa c’è di peggio di un balocco, nato per far felice un innocente bambino, capace di sussurrare nefasti consigli a un padre? Ma è davvero il pupazzo il responsabile della follia paterna o è il contrario? Un Horror che sa di thriller psicologico, tra reale e paranormale…

Brian è un affermato architetto che lavora in un famoso studio di progettazione di New York. Conosce Alice da molti anni e dal loro matrimonio è nato Dylan, uno splendido bambino.

La loro sembra una famiglia normale, ma la vita inizia ad essere difficile per la coppia: il protagonista deve sottostare alle angherie del suo capo, rimanendo troppo spesso dodici ore al giorno in uno studio che ormai inizia a detestare. Il lavoro gli sottrae tempo per suo figlio e lo allontana dall’amore di sua moglie.

La vita di Brian, insieme a quella dei suoi cari, prenderà una piega diversa quando regalerà a Dylan un pupazzo a corda per il suo primo compleanno.

Jack, come lo chiama il vecchio proprietario dello strano negozio di giocattoli dove lo ha acquistato, sembra avere un’anima e suggerisce a Brian come poter riprendere in mano la sua vita che sta andando a rotoli.

Anche a causa del pupazzo, l’uomo piomberà in una follia dalla quale sarà difficile uscire e nella quale resteranno invischiati anche Alice e uno dei suoi pochi amici, Al Cooper.

Ma la realtà spesso è molto più spaventosa della fantasia e i protagonisti se ne accorgeranno a loro spese, proprio a causa del pupazzo di Dylan.

Le parole scivolano ancora davanti ai miei occhi. È una danza la loro… Il momento si infrange. Altri suoni accompagnano il canto soave del vento. Il mondo si risveglia malgrado tutto. È tempo di andare. Il giorno incalza. Leggere, scrivere… troverò altri momenti. Lunghi istanti di magia, in cui il vento apre mondi nuovi e immortali…

Alla prossima, Cercatori!

Non smettete di leggere e sognare…

M.S. Bruno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*