Silvia Azzaroli

azzaroliNome scrittore: Silvia Azzaroli
Anno di nascita: 1976
Bio: Sono nata a Milano il 26 ottobre 1976, ma vivo in un minuscolo paesino, Burago di Molgora, in provincia di Monza e Brianza. Quello dove facevano i modellini delle automobili.
Ho sempre amato leggere e inventarmi storie, me le raccontavo da sola da bambina, poi 10 anni fa è esplosa una vera e propria passione che è diventata ossessione.
Non posso passare un giorno senza scrivere.
Di recente un caro amico mi ha regalato due splendide moleschine, che posso portarmi dove voglio per poter scrivere in ogni momento.
Sono un medico mancato e sogno, prima o poi, di riprendere medicina, intanto provo a fare la giornalista seriamente, scrivendo per diversi siti.
Links: http://enchantedforest81.blogspot.it/
https://www.facebook.com/Azzaroli-Silvia-e-Ingrassia-Simona-Scrittrici-117726660500/?fref=ts

INTERVISTA:

– Raccontaci dei tuoi libri…
“Il mio primo libro, La Luna Oscura del Neckar, sarebbe da sistemare. Il mio secondo Ho sognato Babilonia ha molto di me, la mia passione per la storia, per i viaggi, per Parigi e per la lettura, ma anche lì qualche aggiustatina non ci starebbe male.
L’ultimo “La memoria del futuro”, scritto con la mia socia e amica Simona Ingrassia, è quello che sento più mio, più nostro, forse perché sono riuscita a parlare di tutte le mie passioni: la scienza, la storia, la filosofia, la psicologia, la tecnologia, la medicina.”

– Dove trovi l’ispirazione per una storia?
“Dai film e dalle serie tv che vedo, dai libri che leggo, dalle persone che mi circondano. Dal mio lago e dalla mia montagna.”

– Quando hai iniziato a scrivere? Raccontaci la tua storia…
“La prima cosa che scrissi fu al liceo, una sorta di parodia sul mondo della pallavolo maschile, poi sono venute le parodie e le fanfiction su Star Wars e Fringe, le mie saghe del cuore e nel mezzo storie mie. Alcune le riscriverei da capo a piedi, altre mi mettono tenerezza perché non credo di averle scritte io.”

– Cosa ti ha spinto a scegliere il tuo genere letterario?
“Perché credo sia il più completo.”

– I tuoi generi letterali preferiti…
“Fantascienza, fantasy, storico”

– Quanti libri/ebook leggi in media l’anno?
“Almeno 10”

– La fantasia influenza i tuoi scritti oppure usi un metodo di scrittura razionale?
“Sì la fantasia mi aiuta parecchio ma anche lo studio. Per l’ultimo libro ho studiato la biografia di un nativo americano”

bookoria

Bookoria è un sito/progetto fondato dall’associazione Iside Onlus Messina (promozione arte & cultura).