• La rosa rossa dal lungo stelo

    Densa di commozione e malinconia è la voce di mia nonna quando mi racconta la sua storia, la storia di un amore profondo e vero, che è durato più di cinquant’anni e non si è spento neanche nell’ultimo respiro di lui. Una storia che sa di antico, del pudore di altri tempi, quasi fosse una vicenda rubata da un film ingiallito o da un diario ritrovato chissà dove. Ero nell’età in cui si aspetta, trepidante, di provare la magia dei primi battiti d’amore, la prima volta che me la raccontò e da allora assaporai ogni parola immaginando, sperando, che un giorno qualcosa di simile toccasse anche a me. Era il…

  • Un bicchiere di scotch

    A un certo punto della vita c’è chi si trova in una foresta buia conscio di aver perso la via giusta, c’è chi invece non se ne accorge nemmeno, non si fa domande o magari la via non riesce più neanche a vederla… Io? Io mi ritrovo in un bar. Sì, un bar. Non è originale, è una cosa già vista, infinitamente meno poetica, ma, si sa, sono figlio dei miei tempi. Ci si deve rassegnare. Osservo il bicchiere che ho in mano e il liquido scuro al suo interno. Non ricordo di aver ordinato niente, ma perché dovrebbe aver un senso l’aver ordinato oppure no, non ricordo neanche di…

  • Cercando… racconti! – Malinconiche Ortensie

    Era giorno. Uno come tanti. Di quelli che ti spingono alla frenetica ricerca di qualcosa, nell’inseguire l’attimo che fugge, nel susseguirsi di ore che non bastano mai per tutti gli impegni che si hanno. Si vive di corsa, è una costante dei tempi moderni.  Così ero in macchina, frustrata e nervosa per la fila che incolonnava me e altri veicoli in un percorso forzato a singhiozzo. Non ricordo con precisione quali commissioni avessi, né cosa ci facessi in quella via non abituale nei miei itinerari, ma ero lì e non mi piaceva. Ricordo che durante il perenne gioco tra frizione e freno, mi guardavo attorno distratta e annoiata. E in…

  • Un buon libro per serate fredde e noiose

    Quale momento migliore di questo per leggere? Le giornate si concludono prima, in una notte sempre più precoce e il freddo allunga le sue maglie su di noi costringendoci a desiderare il caldo abbraccio del divano e magari di un piumone… Così un buon libro può risolvere una serata altrimenti noiosa. E se non avete niente da leggere, siete giunti proprio nel luogo giusto! I miei consigli di oggi posso aiutarvi… Iniziamo… Fantasy “Freshia” di Valentina Bergero Sembra quasi di sentire un sottofondo di tamburi di guerra leggendo questa trama… Donne guerriere che intonano canti e danzano per propiziarsi l’imminente battaglia, condottieri valorosi che devono frenare l’invasione di potenti sconosciuti…

  • Pescare in un mare di letture!

    Salute a voi, o Cercatori di Parole, naviganti in una mare letterario a volte carico di insidie, di delusioni, ma anche di grandi speranze e di soddisfazioni… E come gli antichi marinai, i lettori imparano presto a servirsi di bussole, carte nautiche e fari per trovare la giusta via, ovvero recensioni, segnalazioni e consigli per saziarsi di nuove letture. Ecco perché siete qui! Ho gettato le mie reti, ho consultato gli astri o meglio… ho semplicemente navigato in internet per scovare i titoli di oggi, dalle trame promettenti per belle letture… Scusate i miei continui paragoni “marittimi”, sarà che oggi forse ho voglia di mare o solo perché ho riletto…

  • Strade di fantasia…

    Bentornati Cercatori, oggi offro a voi un tranquillo, caldo benvenuto senza stranezze, senza imprevisti, senza stralci di quello o quell’altro mio scritto… Oggi voglio essere “normale”, anche se questa parole è più che mai relativa… specie per chi come me ha scelto di far della fantasia parte del suo mondo quotidiano. Ma questa mia capacità di star con “la testa fra le nuvole”, mi concede un buon intuito (almeno credo! ^_^) per le trame interessanti, per i libri che promettono risvolti entusiasmanti. Perciò passiamo ai consigli di oggi… Fantasy “Il giglio bruciato” di Alessia Garbo Mistero, amore e… un segreto inconfessabile per la protagonista che si ritrova senza i ricordi…