Tra un impegno e l’altro, eccomi a voi!

Eccoci ancora qui, Cercatori di Parole,

per conoscere nuove proposte letterarie, per scoprire trame interessanti, promesse di ore liete e coinvolgenti in mondi lontani tra fantasy, fantascienza e horror… Iniziamo!

Fantasy

“Universi sconosciuti” di Angela Contini

Una ragazza che ama i supereroi scopre che la sua vita non è così lontana da quella dei suoi miti… Ma ciò che potrebbe essere un sogno che si avvera, si rivela ben diverso, perché, si sa, la realtà non mantiene spesso le promesse dell’immaginazione. Le scelte della nostra protagonista saranno difficili e non sempre all’altezza degli ideali dei suoi supereroi… Questo primo capitolo di una saga fantasy promette di esplorare “il lato oscuro” degli eroi, la differenza da ciò che si è immaginato e la possibile realtà. Interessante.

Abby Allen si definisce “un’edizione limitata”, non per esemplare bellezza, ma per una serie di qualità che la rendono un tipo curioso e un po’ fuori dal comune. Diciotto anni, logorroica e con la sorprendente capacità di creare situazioni imbarazzanti, Abby ha una fissa per Superman e spera di incontrare un ragazzo che, pur senza superpoteri, gli assomigli almeno un po’, per integrità ed eroismo. Il destino sembra accontentarla e quando incontra Kevan, la sua vita prende improvvisamente una strana piega, dando inizio a una girandola di eventi che un passo alla volta, riveleranno il segreto che è sepolto nel suo passato. In una realtà dove nessuno è ciò che sembra, si sta compiendo una guerra aliena in cui si muovono personaggi intriganti e complessi. Le loro storie si intrecceranno irrimediabilmente le une alle altre, costringendo Abby a subire agghiaccianti rivelazioni su se stessa. Saranno Kevan e un gruppo di ragazzi dotati di poteri straordinari ad accompagnarla in questa avventura, e mentre scende a compromessi con il suo nuovo io, sarà l’amore che prova per Kevan a tenerla saldamente ancorata alla realtà. E allo stesso tempo, la costringerà a prendere decisioni che la allontaneranno sempre di più dal suo supereroe.

Fantascienza

“Futuro invisibile” di Emanuele Boccianti e Luca Persiani

Una cittadina che scompare nel nulla e due protagonisti, diversi come “il giorno e la notte”, alle prese con un mistero che si dipana ben oltre l’immaginato…  Chi sono gli “Invisibili”? Quali intenti hanno? Che cosa stanno progettando per il mondo ignaro? Complotti, segreti e strani “giochi di prestigio” per un romanzo che promette di intrigare tenendoci incollati fino all’ultima pagina…

Il futuro invisibile è quello dell’Italia del presente prossimo: erosa dalle crisi economiche, fiaccata dalla mancanza di lavoro e soprattutto di prospettive. Nessuna apocalisse è arrivata, a meno che, come si legge sui muri, l’apocalisse non accada “ogni giorno in cui non succede nulla”. E un giorno qualcosa succede. Nel giro di 24 ore Cafrissa, una piccola cittadina a sud di Roma, scompare nel nulla. Antonio Mana, commissario di polizia corrotto e crudele sta cercando risposte ma non per motivi professionali. Lorenzo invece si trova  proprio al centro di quell’evento ma vorrebbe solo  tornarsene a casa e dimenticare tutto. Entrambi i protagonisti, opposti come la notte e il giorno, intraprenderanno un viaggio spiraliforme che li cambierà per sempre, conducendoli al cuore del mistero della città scomparsa e agli artefici del più grande gioco di prestigio della storia. Si fanno chiamare Invisibili. Hanno imparato a muoversi tra le pieghe della società civile come fantasmi, abitando le aree abbandonate del territorio reale ed esplorando nuove zone di quello mentale. Cafrissa è il loro numero di magia, ma è solo il primo.

Horror

“Van Helsing: Blood Never Lies” di Natascia Luchetti

Come nacque il mito di Van Helsing, grande cacciatore di vampiri? Come iniziò la sua lotta? A quale prezzo ottenne le sue conoscenze per sconfiggere il Male? Ecco l’alto “lato della storia”, la lotta contro la bestia, dove il protagonista assoluto è lui, l’uomo che ha sacrificato ogni cosa per opporsi a ciò che sembrava invincibile. Per chi ama i classici, ecco una nuova versione e punto di vista sul mito di Dracula, per chi ama gli horror un’occasione per scoprire un personaggio che qui promette di essere molto più dark e interessante dell’originale… Da scoprire.

“Questo non è un diario, né un racconto di atti eroici, di vittorie contro il Male. Questa è una confessione che il mondo non dovrà mai conoscere. Nessun uomo è nato cacciatore, nemmeno io, che sono ormai una leggenda. Ho preso la decisione di affidare i miei ricordi a questi fogli di carta. I capelli si sono ingrigiti e la pelle principia a raggrinzirsi. Le membra si sono fatte deboli e il respiro stanco. Inutile mentire: la nera signora si è alla fine appressata alla mia porta. Non sono poi tanto vecchio, ma stremato e rassegnato. Il mio cuore non è che una congerie di ferite profonde mai sanate, in attesa della Morte.”

La vera storia dell’uomo che ha trasformato la sua vita in leggenda, la cui stessa esistenza era un’arma contro le Bestie: Abraham Van Helsing . L’essere umano deve conoscere il mondo per poterlo capire appieno ed è ciò che pensa il giovane Van Helsing nell’approcciarsi all’università e al suo futuro da medico, ma l’oscurità lo attende e non gli lascia tregua, incamminandolo per la via a lui destinata. È nelle ombre più fitte che l’incubo ha inizio, una verità inspiegabile da Abraham considerata inconcepibile: esiste il Male, esiste il Bene. Ogni tipo di creatura sovrannaturale vive tra gli uomini, con loro, e questi non ne hanno coscienza. Continuano le loro vite, schiavi della superstizione e dell’ignoranza. È impossibile concepire un futuro senza l’abisso delle tenebre e la lotta per la sopravvivenza ha inizio, perché chi uccide il male, assorbe il male. A condurre il braccio del cacciatore una sola verità, che domina persino il suo cuore: il sangue non mente mai.

Supereroi, complotti e oscurità mostruose… Ogni gusto è soddisfatto!

I libri di oggi sapranno come tenerci occupati e… a proposito di questo… Il mese di Ottobre sarà per me molto intenso. Non so se riuscirò ad essere sempre presente per la nostra rubrica, ma ci tenterò…

Intanto, vi saluto… Alla prossima, amici Cercatori!

M.S.Bruno