Un viaggio senza valige che può portarci lontano!

Bentornati Cercatori di Parole,

anche oggi ho in serbo per voi delle interessanti segnalazioni per i nostri generi preferiti, tre storie che hanno in comune lo spostamento da questo a diversi mondi… Ma che siano misteriosi folletti, buchi spazio-temporali o solo il passare del tempo (e una catastrofe) la causa di questi “trasferimenti”, i nostri eroi avranno il merito di coinvolgere anche noi nelle loro avventure, in un viaggio senza valige che può portarci lontano, molto al di là di ogni confine mai superato… E’ questo il potere della lettura!

Fantasy

“Everlasting: Il nuovo mondo” di Anita Book

Un patto con una strana creatura e un debito da riscuotere… così il nostro protagonista dovrà seguire l’essere in un nuovo mondo. Mistero e avventura per un fantasy che sembra avere quel senso di “magico” delle favole, ma al contempo una riflessività pensosa…

La vita di Henrik Pedersen non è più la stessa da quando suo padre è morto. A Trondheim, la placida cittadina norvegese in cui vive, niente è come sembra. Proprio nel folto del boschetto che si affaccia ai margini della sua casa si cela un segreto. Una presenza misteriosa, selvaggia, che Henrik incontrerà in una delle notti più critiche e disperate e che metterà a dura prova la salute di sua madre. Una creatura, che sembrerà avere sembianze umane fuse a tratti ibridi e animaleschi, comincerà ad aiutarlo dandogli strane misture che si riveleranno prodigiose per la guarigione della donna. Fino a quando, durante le festose celebrazioni dell’Øret Festival, non tornerà per riscuotere il suo debito: Henrik dovrà seguirla nel suo mondo, a Everlasting, o sua madre morirà. Ma chi è davvero questa creatura? E perché ha scelto lui? Per rispondere a queste domande, Henrik dovrà affrontare un destino avverso, di luce e tenebre insieme, e sopravvivere a un oscuro nemico che minaccia di ritornare. Sarà disposto a pagare il prezzo del suo sacrificio?

Fantascienza

“The Amuvial Chronicles: La donna degli spiriti” di Chiara Pilat

Una medium che collabora con l’FBI si ritrova, durante un turbolento viaggio in aereo, ad attraversare un varco spazio-temporale, schiantandosi così su di un altro pianeta tra esseri aggressivi e selvaggi.  Con questo libro inizia così una trilogia tra fantasy e fantascienza che promette di avvincere il lettore…

Karen Piccinetti è una giovane donna inglese che vive a Londra con il marito e due figlie piccole, ed ha lo straordinario dono di poter comunicare con gli spiriti. Per questo collabora spesso con l’FBI, aiutandoli a trovare le persone scomparse. Proprio durante un volo di ritorno dagli Stati Uniti, l’aereo su cui si trova attraversa un varco spazio-temporale che porta il velivolo su un altro pianeta: Amuvial. L’aereo precipita e viene assalito da dei selvaggi che prendono i superstiti come loro schiavi. Karen cercherà, facendosi aiutare dal suo speciale talento, di sopravvivere a quella terra selvaggia ed ostile, ma si ritroverà, suo malgrado, imprigionata nella rete che il destino pare avere intrecciato appositamente per lei. Un intrigante romanzo che unisce fantascienza e fantasy per il primo capitolo di un’avvincente trilogia.

Horror

“Non possiamo morire” di Daniele Conventi

Come sarebbe vivere in una Terra in rovina, priva di tutto, fra creature primitive e aggressive e per giunta essere immortali? Avere memoria di ciò che è stato e si è perso, in perenne ricerca, in questo mondo vuoto, di una casa? È la realtà del nostro protagonista ed è l’incipit di un romanzo tra fantascienza e horror che unisce avventura e un senso di inquietudine che può essere più insinuante e “da brividi” di un mostro sotto il letto…

Il mondo come noi lo conosciamo non esiste più. Lande desolate e vuote, prive di ogni forma di vita, hanno preso il posto di tutto. Dell’operato degli uomini, delle loro costruzioni, della loro civiltà, non è rimasto nulla. Nulla se non gli uomini stessi. Gli umani vagano, affamati e primitivi, in un deserto senza fine, condannati a vivere per sempre, a soffrire per sempre, immortali.

Angelo, l’ultimo uomo a ricordare come fosse il mondo secoli prima, vaga in questa realtà accompagnato da una giovane ragazza, Giulia, alla ricerca di un posto da poter definire casa.

Ecco dei viaggi mirabolanti! Ai protagonisti toccherà la paura, i disagi, lo sconcerto, ma ai noi lettori resterà solo la parte migliore… l’avventura, l’azione, l’emozione… Che si vuole di più!?!

Alla prossima, Cercatori!

M.S.Bruno