Vampiri, alieni e zombie… per sopravvivere alla ristrutturazione del vicino!

Buon lunedì, Cercatori di Parole!

Lo auguro a voi un buon inizio di settimana, ma lo auguro anche a me che, dopo la pausa di sabato e domenica, mi ritrovo ancora a sopportare i tremendi rumori della ristrutturazione TOTALE dell’appartamento sopra il mio. La scorsa settimana è stata una “sinfonia” di trapani e martelli pneumatici a cui sono sopravvissuta solo “fuggendo” di casa! Ma oggi rimango stoicamente, mantengo la posizione, affronto la “bestia” e perché? Perché il wi-fi di casa mia è veloce ed io devo portemi collegare con voi… Quindi, bando alle ciance, e vi presento le mie scelte… 😉

Fantasy

“Inside me: Le insidie del destino” di Flora A. Gallert

Uno strano legame che va al di là della comprensione sembra unire Iris e Jared. Sono irrimediabilmente attratti anche se lei è un’umana e lui un vampiro. Ma ciò che sembra una trama già sentita (alla Twilight, per intenderci) può riservare innumerevoli sorprese. Per chi ama il fantasy condito di sentimenti e avventura.

Iris viene adottata all’età di 17 anni. La sua nuova famiglia si dimostra fin da subito dolce e comprensiva, soprattutto suo fratello Nathan, un ragazzo poco più grande che la ricopre di attenzioni.
Ad Upper S School, lei è la novità: spezza la solita routine e sono tutti ben disposti nei suoi confronti. Tutti tranne uno.
Jared è un ragazzo alto, dai capelli scuri e pallido, che la evita e sembra odiarla. Eppure dove si trova lei, c’è lui.
Ma tutti, compreso suo fratello, le intimano di stargli lontano. Le dicono che è pericoloso, strane storie, infatti, circolano su di lui.
Lei lo cerca, lo vuole, lo desidera. Non ha paura, anche se le scoperte sono sempre più inquietanti.
Perché, nonostante tutto, lui è sempre pronto a proteggerla e qualche volta cede…
Ma perché si comporta così? Cosa nasconde? Ed è l’unico a nascondere qualcosa?
Jared è combattuto, non riesce a vivere in pace se lei gli è vicino, ma non riesce a trovare la pace se lei non gli è accanto. La fragranza del suo sangue lo scuote, lo attira, lo sconvolge.
L’amore sarà più forte del desiderio di assaggiare quel sangue tanto bramato da qualsiasi vampiro? Riuscirà a portare a termine la missione di proteggerla da se stesso e da qualsiasi altro male?

Fantascienza

“Esilio nel sub-universo” di Romano Lucio Zanon

Un pericolo imminente (o così sembra) costringe un astronauta a un viaggio nel tempo che, non solo si rivelerà inutile, ma rischierà di far collassare il cosmo. Per questo verrà esiliato in un sub-universo dove ne passerà di tutti i colori… Tra azione, colpi di scena, tecnologia e teorie sull’universo, un romanzo di fantascienza dalla trama insolita che promette di affascinare il lettore.

Nel 2060 Robert e Lisa, una coppia di astronauti marito e moglie, sono impegnati in una missione nello spazio per la messa a punto di un telescopio gravitazionale. Avvistano uno sciame di minibuchi neri di materia oscura che si dirige verso la Terra. L’unico modo di evitare l’impatto sarebbe quello di deviarne la traiettoria usando un generatore di raggi antigravitazionali che è in costruzione, ma non c’è tempo per completarlo. Studiando questa nube si scopre che, nel baricentro di questa, il tempo scorre all’indietro. Robert così viene inviato nel passato per avvertire il governo del pericolo imminente in modo da avere il tempo di costruire questo generatore. Nel frattempo, in prossimità della Terra, lo sciame di minibuchi neri devia dalla traiettoria di collisione poiché è pilotato da due razze aliene che, con intenzioni pacifiche, stanno costruendo un’autostrada interstellare scavando nello spazio un tunnel iperluce per collegare i loro pianeti alla Terra.

Il viaggio nel passato di Robert oltre a essere stato inutile crea uno strappo nel tessuto dello spazio-tempo: un buco microscopico nel suo corpo che si allarga progressivamente e che minaccia di ingoiare via via l’astronauta, la Terra, la Galassia e alla fine l’intero universo. Per evitare questa catastrofe Robert e la sua astronave vengono espulsi dall’universo per andare a finire in un’altra dimensione: nel sub-universo, una regione caotica del super-spazio, dalla quale hanno origine tutti gli infiniti universi del multiverso e dove anche vanno a finire gli universi che muoiono. Robert con la sua astronave forma una bolla che sopravvive in questo universo madre ma entra in contatto con un mostro alieno, voyeur telepatico. Questi, imprigionato là per punizione dai suoi simili, schiavizza Robert succhiando tutti i suoi ricordi procurandogli gran dolore. Arriva in soccorso Lisa che non si era rassegnata a questa crudele separazione dal marito. Ma molte sorprese la aspettano in questo strano ambiente dove vigono caos e altre leggi di natura ma dove si possono anche fare cose strabilianti.

Horror

“Pandemonium Road” di Anonima Strega

C’è spazio per l’amore mentre il mondo collassa a causa di una pandemia che trasforma i contagiati in zombie? Questo è ciò che sembra chiedersi Tessa innamorata di Raoul, capo carismatico che cerca di arginare il contagio… E forse c’è anche una cura, in cui spera Jacko, un musicista infettato, ma sarà vero? Horror, amore, suspense per un romanzo che vuol proiettarci in un mondo oscuro e violato in cui l’umanità cerca riscatto e forse redenzione…

Può un breve viaggio attraverso il caos ribaltare gli amori di una vita?

Tessa ha deciso di trasferirsi al nucleo Trenta per togliersi dalla testa Raoul, l’uomo irraggiungibile che si è preso cura di lei quando una pandemia ha decimato la popolazione terrestre, ora accentrata in un’unica strada che attraversa l’Europa. Raoul è a capo di un’organizzazione del nucleo Dieci e sta cercando di arginare i danni provocati da un contagio che si attacca al cervello, nutrendosi di pensieri. Gli umani infettati sono mine vaganti e si comportano come zombie, per cui Tessa non si stupisce quando Raoul le invia uno dei suoi collaboratori affinché la riporti indietro. O forse questo amore non è più così platonico?

Jacko è un musicista che vive al nucleo Venti da quando è sbarcato dalle vecchie Americhe. Uno dei transatlantici che recuperano uomini sui continenti più desolati lo ha portato sulla Pandemonium Road con la sua ragazza Aisha, e insieme hanno iniziato una nuova vita. Ma il destino di Jacko è segnato e il contagio lo attende dietro l’angolo del garage. L’organizzazione del Dieci, però, sa benissimo che alcuni infettati possono guarire grazie a un misterioso programma di recupero. Cosa, di preciso, Raoul metterà a rischio, nel momento in cui deciderà di affidare il caso a un collaboratore che è di strada?

Vampiri, alieni e zombie… Le scelte di oggi toccano i “classici” dei nostri generi preferiti, ma lo fanno con originalità e ampio respiro, concedendo al lettore rivisitazioni sempre nuove. Affascinate la capacità umana di intessere storie sempre diverse!

Adesso vi lascio più contenta, mentre la “sinfonia” dal piano di sopra impazza… Ma io sono riuscita nel mio intento e quindi sono serena.

Alla prossima, Cercatori, sperando che i lavori finiscano presto! 😉

M.S.Bruno