I venti della fantasia

Il vento è una costante sullo Stretto… Soffia lieve come una carezza oppure è un urlo di gigante che non si fa remore di spazzare via ogni cosa, portando magari con sé rosse polveri di posti lontani… Sa di salsedine o di colli erbosi. Può portare refrigerio nei caldi estivi, ma anche fomentare le fiamme che mano incauta o dolosa ha acceso… E come il vento, che è un protagonista della vita dei messinesi, anche la fantasia spira nei meandri più inaspettati, possiede molteplici essenze e bisbiglia, come Musa, negli orecchi degli autori… Spetta a noi, cari Cercatori di Parole, raccogliere le parole degli scrittori, lasciarci andare con la nostra fantasia per visitare quella altrui… Quindi, lasciamoci rapire da questo vento fantastico e prepariamoci per i romanzi di oggi! 😉

Fantasy

“Helena: (Volume 1) Figlia della Guerra” di Aurora Ballarin

Che la Sicilia sia terra di magia e mistero lo si sa fin dai tempi dei Greci, ma in questo romanzo Dark Fantasy essa fa da sfondo alle vicende della giovane Helena che scopre di avere strani poteri proprio alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale… Tra storia, fato e incantesimi, un romanzo inusuale che promette sicuramente di non annoiare!

Balestrate, settembre 1938

È un tiepido giorno di settembre quando Helena vede la sua vita stravolgersi di colpo. Cresciuta in una Sicilia in preda alle prime avvisaglie di una delle guerre più spietate della storia dell’umanità, la ragazza si trova a dover affrontare non solo la fame e la solitudine, ma anche uno strano potere che l’accompagna fin dall’infanzia e che cresce con lei.

Un potere devastante che si palesa in tutta la sua pericolosità proprio davanti a chi non avrebbe mai dovuto vederlo: gli aguzzini di quella guerra insensata.

Perseguitata come la peggiore delle criminali, Helena si troverà a vivere un’esistenza in fuga e incrocerà il suo cammino con quello di un popolo che da decenni nasconde la propria esistenza al genere umano.

Sarà proprio grazie a loro che la giovane scoprirà le proprie origini e il destino che, spietato, l’attende sulla soglia del suo domani.

Un fato di lacrime e sangue la costringerà a scontrarsi con antichi eroi che, ormai erosi dall’odio, hanno perso la propria anima diventando come e peggio di quegli stessi demoni spietati che, in passato, avevano combattuto.

Il destino della Figlia della Guerra…

Fantascienza

“Il Battito del Tempo” di Alexandra Maio

Il romanzo di oggi non è la tipica scelta per un appassionato di fantascienza… Si tratta infatti prevalentemente di una storia d’amore “ai confini del tempo”, ma non per questo non può essere ricca di pathos ed emozione, anzi… Una novità dalle tinte tenui che può essere un diversivo alle storie di alieni, viaggi interstellari e simili… Da scoprire.

Liria soffre di crisi di panico e vive isolata nell’antico casale dov’è cresciuta. Finché un giorno un blackout oscura l’abitazione e, per la prima volta, le pareti tra cui si è sempre sentita al sicuro le sembrano ostili, minacciose. Spaventata, esce di casa, ma le strade deserte sono immerse in un silenzio sospeso. In giro vede un bellissimo uomo completamente immobile, seduto alla guida di una Range Rover. Da allora, ogni giorno, alla stessa ora, il blackout si ripeterà e l’incontro quotidiano con lo sconosciuto diventerà una costante. Convinta che tra loro esista un legame nascosto, Liria farà di tutto per scoprire chi è quell’uomo e quale segreto li accomuna.

Un amore predestinato. Un incantesimo da spezzare. Una storia d’amore che nasce e cresce ai confini del tempo.

Horror

“Frammenti di vetro” di Morgan Cavendish

Come tanti frammenti di vetro, ecco a voi le diverse storie di personaggi alle prese con destini avversi, che si ritroveranno a lottare con “paura, senso di colpa, impotenza, rabbia, vendetta”… Storie che ci condurranno negli incubi dei protagonisti, tra reale e irreale, tra paranormale e scienza… Interessante.

Frammenti di Vetro è una raccolta di racconti di genere horror gotico in cui ogni protagonista è alle prese con un proprio e personalissimo incubo da cui deve riuscire a fuggire e non importa se per farlo dovrà perdere tutto o parte di se.

In questa raccolta sono presenti i seguenti racconti:

Una misteriosa prigioniera intrappolata all’interno di un pozzo da cui deve riuscire a fuggire prima che sia troppo tardi; un uomo insoddisfatto e precario che, per risollevare la sua vita, proverà una cura sperimentale che gli stravolgerà completamente l’esistenza; una ragazza dispersa e braccata in una realtà che sembra fondersi continuamente con la fantasia; una predatrice insaziabile che lotta contro la sua discendenza e la maledizione che l’affligge; due donne dal lignaggio speciale che si trovano catapultate in un mondo paranormale di cui ignoravano l’esistenza e al quale sono indissolubilmente legate fin dalla nascita.

Tutte queste figure, ampiamente descritte nei vari racconti che le riguardano, sono vittime, a modo loro, di destini ingrati e lottano accomunate da emozioni forti e precise quali paura, senso di colpa, impotenza, rabbia, vendetta.

Ho parlato tanto di vento… di vento come portatore di fantasia, come mezzo delle Muse di parlare a noi mortali e… non l’ho fatto certo a caso! Forse qualcuno di voi lo saprà, altrimenti ne verrà a conoscenza proprio qui e ora, ma da ieri è disponibile una mia raccolta di racconti dal titolo (suono di trombe, prego! 😀 ) …VENTUS MIRABILIS, ovvero “vento fantastico”… Per chi fosse interessato ecco la sinossi/prefazione!

Ventus Mirabilis è una raccolta di miei racconti. Un vento fantastico, appunto, che unisce le nove storie, alcune di mistero e introspezione, altre ironiche, folli o semplicemente malinconiche che comunque vogliono narrare un “attimo”, un avvenimento, lungo o breve, ma che lascia emozione. Non tutti i racconti sono inediti, perché già stati presentati sui social media o nei blog, ma qui vengono da me riproposti corretti e, in alcuni casi, completamente stravolti per offrire al lettore la migliore versione di essi. Ma sia che vogliate perdervi in un bicchiere di scotch o cercare di vedere il vento, scrutare nella nebbia, prendere un autobus o inseguire un cane, sappiate che non tutto è così semplice come appare. L’imprevisto, l’assurdo o il meraviglioso si celano in ogni cosa… Quindi, vi auguro buona lettura! Fatevi rapire da Ventus Mirabilis…” – M.S.Bruno (Disponibile su Amazon.it)

Non resta altro da dirvi, se non… Alla prossima, Cercatori! Che la vostra ricerca abbia portato frutti…

M.S.Bruno